Concorrenza di rana

L'aborto è sempre un argomento inflessibile di tabù. Nonostante questo, di tanto in tanto i media toccano questo argomento imbarazzante, mostrando un problema con uno strenuo avversario dell'aborto o proprio l'opposto. Naturalmente, sopprimere l'argomento non aiuterà a risolverlo, e dall'altra parte anche il suo reimpianto non lo è. E lo stesso è vero che il problema è che non ci sono dubbi. Secondo la legge, e in base a valori intangibili e religiosi, l'aborto o la cessazione della gravidanza, è impossibile. È l'ultima interruzione di un bambino non ancora nato, ma già iniziato, che è soggetto a una protezione assoluta e inalienabile. Ci sono, dopo tutto, eccezioni legali che permettono alla madre del bambino di trascorrere la gravidanza. Tali casi sono la minaccia naturale per la salute o l'alloggio della madre, la vita di un altro bambino e l'individuazione di difetti gravi e incurabili del bambino. Tuttavia, ci sono situazioni in cui la futura madre non dovrebbe avere un figlio: tutto questo o così in occasione di una cattiva condizione finanziaria, o di un'età insolitamente giovane. In questa forma, ovviamente - nella legge polacca e ecclesiastica la rimozione dei desideri è impossibile. La futura mamma rimane o una cessazione illegale della gravidanza, l'induzione di un aborto o la nascita di un bambino, quindi da utilizzare per l'adozione.

Certo, non saremo qui nessuna delle carte, proibendo o sostenendo l'aborto, giustificare. Inoltre, non includiamo l'intenzione di nascondere il fatto che nella metà dei casi, ciò non avverrebbe senza l'introspezione delle donne. Dopotutto, le donne non sono esseri. Tuttavia, ci sono varie cose in azione e il vecchio e il loro comportamento nei pensieri selezionati è molto individuale. E, anche astrazione da parte degli adolescenti incuranti, le cui principali esperienze sessuali sono finite in gravidanza, ma succede. Scende che donne potenti che hanno un lavoro che non possono e non vogliono riconciliare con le loro attività si qualificano per un aborto. Naturalmente, la legge polacca li impedisce, quindi devono cercare aiuto negli ospedali tedeschi, slovacchi e austriaci.

Non dubita che nei casi di gravidanza indesiderata, tutto potrebbe essere diretto a una dichiarazione specifica "bisognava stare attenti". E se, nel caso di un capriccio, l'aborto fosse effettivamente proibito, in realtà nei periodi legalmente autorizzati il governo polacco dovrebbe consentire alla donna di interrompere la gravidanza. Tuttavia, quando è noto dal contenuto, anche se si rispettano le condizioni legali, i medici si rifiutano di eseguire la procedura, esponendo il paziente ad un grande rischio di perdere la salute e non solo la salute della persona, ma anche l'altro bambino. E c'è un fenomeno inaccettabile.