Frase in fretta

Il fuoco è una forza altamente distruttiva. Quando trova sulla sua strada sostanze sensibili, le sottopone alla sola distruzione. Un processo di combustione non pianificato può acquisire quasi tutti i materiali che ci vengono dati: solidi, liquidi e gas. A seconda del materiale bruciato, vari agenti estinguenti vengono combinati per controllare gli incendi. Il più alla moda è l'acqua. Tuttavia, non puoi usarlo in nessun esempio. Schiume o polveri sono anche abbastanza comuni negli incendi.Un fatto meno noto è prendere vapore per sopprimere il fuoco e proteggerne la diffusione. La minore popolarità del vapore deriva dal fatto che è consentito prenderlo solo in appartamenti chiusi, anche per estinguere solo incendi specifici. Il vapore come agente estinguente non è ammesso come prova dell'estinzione delle foreste in fiamme. Ciò non significa che non si possa avere legna che brucia da esso. Il vapore è una soluzione positiva, tra l'altro, durante gli incendi nelle persone per l'essiccazione del legno, tuttavia, la lunghezza di queste attività non deve superare i 500 metri quadrati.Il processo di estinzione con il vapore consiste nell'applicarlo sotto pressione nell'area dell'incendio. Grazie a ciò, l'assottigliamento dei gas infiammabili che si muovono nella sua area si assottiglia, diminuisce anche la concentrazione di ossigeno, che a sua volta ne impedisce lo sviluppo e dopo pochi minuti si spegne l'incendio. Il vapore viene utilizzato non solo per estinguere gli incendi di solidi, ma anche liquidi e gas. Anche negli esempi attuali, il fuoco deve diffondersi solo all'interno di un'area chiusa. Nella regione aperta, il vapore acqueo perde la sua efficacia come materiale estinguente.